Cooperativa L'Ortofrutticola d'Albenga

Dal 1941, il valore aggiunto al territorio

Cucurbita moschata Duch.

Zucca trombetta d'Albenga

Dalla caratteristica forma ricurva a "manico d'ombrello" di colore verde chiaro, la sua polpa ha un sapore così dolce e delicato da poter essere consumata anche cruda. Eleganti e squisiti i suoi fiori.
Al contrario di quel che si può pensare, è uno dei pochi frutti la cui semente viene ancora selezionata in loco.

Zucca trombetta d'Albenga
Zucca trombetta d'Albenga Proveniente dalle Americhe venne introdotta in Liguria, in tempi remoti, dai marinai liguri. È conosciuta anche come "Zucca di Albenga" e "Rampicante di Albenga". L'utilizzo del frutto immaturo è una tipicità ligure. La sue qualità organolettiche ottime e indiscutibili.
Tecniche e metodologie di coltivazione e approfondimenti
Origine e diffusione, caratteri botanici e biologici, avvicendamento e lavori preparatori, esigenze ed adattamento ambientale.
La coltivazione, impianto, propagazione, concimazione, lotta alle malerbe, avversità, irrigazione, raccolta e produzione.
Il post-raccolta: caratteristiche qualitative e nutrizionali del prodotto,commercializzazione del prodotto.
Zucca trombetta d'Albenga
Quattro d'Albenga
Caratteristiche nutrizionali

Caratteristiche
qualitative e nutrizionali

Un ortaggio altamente digeribile ricco di calcio, fosforo, ferro e vitamine B2 e C.
I suoi fiori sono ottimi passati in pastella e fritti in olio extra vergine di oliva.
Si consuma sia crudo che cotto ed è particolarmente indicato nell'alimentazione di convalescenti ed anziani.
Della pianta si utilizzano, in autunno, anche le punte per preparare ottime minestre.
In cucina

Terrina di Zucche trombette d'Albenga e Pescatrice con uvetta, pinoli e caramello balsamico

Ingredienti per 8 persone
Per la terrina 400 grammi di Zucche trombette d'Albenga; succo di limone; 4 fogli di gelatina (colla di pesce); 300 grammi di Pescatrice, spinata e tagliata a listerelle; olio extra vergine di oliva; 1 cipollotto; vino bianco; sale; pepe.
Per la salsa olio extra vergine d'oliva; 30 grammi di pinoli; 30 grammi di uvetta sultanina;
1 cucchiaino di aceto balsamico tradizionale di Modena; 1/2 bicchierino di sciroppo di zucchero.

Cuocere al vapore le Zucche trombetta d'Albenga aggiungendo solo sale, qualche goccia di limone e frullare nel mixer unendo la gelatina sciolta in poco brodo vegetale. Soffriggete leggermente con l'olio il cipollotto tagliato finemente, aggiungere la Pescatrice, salare, pepare e, alzando la fiamma, bagnare con il vino. Cuocere per 5 minuti e lasciare raffreddare. A questo punto preparare la terrina facendo 4 strati, alternando la crema di Zucca trombetta d'Albenga e la Pescatrice e lasciarla in frigorifero per almeno 4 ore. Scaldare l'olio con i pinoli e l'uvetta, cuocere in un pentolino lo sciroppo di zucchero e l'aceto balsamico, fino al punto di caramellarsi. Impiattare infine la terrina, nappare con la salsa di uvetta e pinoli ed aggiungere il balsamico caramellato a gocce.

Vino consigliato: Pigato DOC "Riviera ligure di ponente".

Ricetta dello Chef Paolo Alberelli di Borgio Verezzi, segnalata da Silvio Torre.

Gamberoni nostrani e Zucche trombette d'Albenga al vapore

Ingredienti
Una Zucca trombetta d'Albenga; cinque Gamberoni nostrani. Court-buillon fatto con una cipolla, chiodi di garofano, alcune foglie di sedano, una piccola carota, sale grosso.

Lavare velocemente i Gamberoni in acqua fredda e sgusciare le code, tagliare la Zucca trombetta d'Albenga per il lungo e formare delle sottili lamelle. Mettere le Zucca trombetta così tagliata ed i Gamberoni in uno scolapasta che entri completamente nella pentola nella quale avete preparato il court-buillon, badando che il liquido rimanga due centimetri al di sotto dello scolapasta. Accendere la fiamma, coprire con un coperchio e lasciare cuocere a piccolo bollore sino a cottura della Zucca trombetta.
Porre attenzione che le Zucche trombette restino, per così dire, croccanti. Disporre con fantasia al centro di un grosso piatto e condire con una emulsione di limone ed olio extra vergine di oliva DOP "Riviera ligure".
Colorare con fine dadolata di Pomodoro cuor di bue d'Albenga molto asciutto.

Vino consigliato: Vermentino DOC "Riviera ligure di ponente".

Ricetta dello Chef Marcello Mastroianni di Laigueglia, segnalata da Silvio Torre.

Quice di zucchine trombette d'Albenga con i loro fiori

Ingredienti per 6 persone
6 contenitori antiaderenti (10-12 cm) foderati di pasta sfoglia, 300 g di panna fresca, 300 ml di latte, 300 g di pure di trombette cotte, 4 uova intere, 6 fiori di zucca, sale e pepe.

Versare tutti gli ingredienti ben sbattuti nei contenitori di sfoglia, aprire i fiori e posarli sopra il liquido infornare per 30 min. a 180°

Ricetta del Ristorante Scola di Castelbianco
L'Ortofrutticola soc. coop. - 17031 Albenga (SV) - Reg. Massaretti 30/1 - C.F./P.IVA 00110420098
Studio Gioberti + Studio Orasis design