Cooperativa L'Ortofrutticola d'Albenga

Dal 1941, il valore aggiunto al territorio

Nepeta cataria L.

Nepeta

Nepeta: dal latino nepeta(m), di origine preindeuropea.
Alcuni fanno derivare il nome dalla città etrusca di Nepet, dove pare la Nepeta fosse coltivata.
Cataria: dal latino catus, gatto, per la predilezione che questi animali hanno per il forte aroma della pianta, che li eccita, particolarità a cui si devono altri nomi comuni con i quali la pianta è anche conosciuta.
Nepeta
Genere Lamiaceae (Labiatae)
Sinonimi Cataria vulgaris, Glechoma cataria, Nepeta vulgaris
Altri nomi Nepeta cataria, Cataria, Erba dei gatti, Gattaia, Menta dei gatti
Dialetti savonesi Erba gatta

L'uso in cucina

Con i germogli di Nepeta si possono arricchire di sapore particolare le insalate; si usano anche per aromatizzare carni e selvaggina, per salse e per preparare una bevanda alternativa al tè.
Le ricette tramandate dal mitico gastronomo Apicio ci dicono che gli antichi romani con sedano verde e Nepeta (apio viridi et nepeta), preparavano una salsa per condire gli uccelli, sempre che la nepeta di Apicio identifichi l’attuale Nepeta cataria.

Proprietà medicamentose

All’infuso preparato con le sommità fiorite della Nepeta, si attribuiscono proprietà anticatarrali, carminative, utili cioè per prevenire la formazione e favorire l’eliminazione dei gas intestinali, emmenagoghe, sedative, spasmolitiche e stimolanti.
In tempi trascorsi si masticavano foglie fresche di Nepeta nella speranza di alleviare il mal di denti; l’infuso si ritiene possa risolvere l’acidità di stomaco, alcune forme di amenorrea, la tosse asinina ed altro ancora; i cataplasmi sono raccomandati per la cura dell’acne e negli Stati Uniti si fumano sigarette con foglie secche di Nepeta contro il singhiozzo.
La Nepeta è presente in una antica ricetta per preparare i Trochisci Isterici, che “vagliono per le bruttezze de’ colori delle Putte, & Vedove, & ne sollevano tutti quegli accidenti, gli quali sono cagionati dagli vapori cattivi, che s’’nnalzano dall’Utero verso il Cuore”.

L'impiego nella cosmesi

L’infuso preparato con le sommità fiorite può essere utilmente impiegato nei pediluvi per la sua azione detergente e deodorante.
L'Ortofrutticola soc. coop. - 17031 Albenga (SV) - Reg. Massaretti 30/1 - C.F./P.IVA 00110420098
Studio Gioberti + Studio Orasis design